alla scoperta della fotografia
cerca nel sito
Accedi al sito
User
Password

Tutti Fotografi | Progresso Fotografico | Riviste Store | Zoom | Zoom 80 90 | Classic Camera | PC Photo | Abbonamenti
Prodotti | Servizi
Reflex | Compatte | Obiettivi
Centro Studi | Test Reflex | Test Obiettivi
Compito a Casa | Concorsi di Fotografia.it | Mi Piace Perché...
Il blog di Fotografia.it | A colloquio con la redazione
Concorsi | Mostre | Workshop
Registro Antifurto
Fotolibreria | Carrello | Abbonamenti
Skip Navigation Links
Dettaglio News
Data Pubblicazione: 19/09/2016

[Photokina] Le alte prestazioni della Lumix G80
 

Verrebbe da dire che la nuova Lumix G80 sia una fusione tra Lumix G7 e Lumix GX80, in realtà le caratteristiche comuni sono solo due, il design della G7 e il sensore di nuova concezione da 16 Mpxl della GX80. La nuova G80 infatti è più evoluta. Sotto l’aspetto tecnologico le novità a bordo della G80 sono parecchie; lo stabilizzatore Dual IS 2 utilizza un giroscopio e un algoritmo per la gestione dei dati che combinati assieme, consentono una stabilizzazione fino a 5 stop (1 in più che su GX80) fino alle focali tele, quindi anche a 280mm. L'otturatore è simile a quello della GX80, ma vi è la possibilità di selezionare la prima tendina elettronica. Le funzioni 4K Photo ci sono tutte, come sugli ultimi modelli Lumix: 4K Burst Shooting, 4K Burst (Start/Stop) e 4K Pre-burst; in aggiunta ora si potrà selezionare nelle impostazioni anche 4K Bulk Saving che consente di scattare una raffica da 5 secondi (circa 150 scatti) in formato Jpeg e successivamente di scegliere gli scatti che più ci piacciono. La raffica della G80 è a 9 fps (1 fps in più di G7 e GX80) e la maggiore capacità del buffer consente di scattare 200 foto in formato Jpeg (solo 100 su G7 e GX80) e 40 in formato Raw. Per la messa a fuoco la G80 utilizza la tecnologia DFD che consente di mettere a fuoco in soli 0.07 secondi; sempre grazie alla tecnologia DFD, che calcola la messa a fuoco su 49 aree, si potrà beneficiare della modalità Post Focus e della modalità di Focus Stacking. Anche il mirino è stato leggermente rivisto, è un Oled da 2.360.000 punti simile a quello della G7 ma offre un ingrandimento di 0.74x. Panasonic per questo nuovo modello sceglie di abbandonare la plastica per adottare la lega di magnesio; inoltre il corpo è tropicalizzato per consentire di scattare in qualsiasi condizione atmosferica. Per migliorare l’autonomia e l’ergonomia è disponibile una impugnatura verticale che al suo interno ha una seconda batteria, capace di portare a circa 900 scatti l'autonomia della macchina. Panasonic Lumix G80 sarà disponibile in tre declinazioni: solo corpo a € 899, in kit con il Lumix G Vario 12-60mm f/3.5-5.6 Asph a e 999 e in kit con il Lumix G Vario 14-140mm f/3.5-5.6 Asph a € 1299. Il Vertical Battery Grip è opzionale e costa € 350.

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile
commenti (0)

Notizie Correlate:
19/09/2016 [Photokina] La nuova GH5 introduce il 6K
02/11/2014 TF di novembre: tendenze, curiosità, fermenti dalla Photokina, e tanti test
28/09/2014 Tre nuovi obiettivi da Schneider Kreuznach
24/09/2014 Photokina 2014: Panasonic presenta CM1, la prima fotocamera che telefona
23/09/2014 Photokina: nuovo 50mm per fotografi e videomaker
23/09/2014 Photokina 2014: Voigtländer presenta quattro nuove ottiche
18/09/2014 Photokina 2014: Panasonic Lumix LX100, altissima qualità
18/09/2014 Photokina 2014: “A” come analogico: la nuova Leica M-A a pellicola
17/09/2014 Photokina 2014: due nuovi obiettivi per Leica T
16/09/2014 Photokina 2014: nuova Canon G7X, prima compatta con sensore da 1"
Bookmark and Share

© 2015 Rodolfo Namias Editore Srl. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati.
Rodolfo Namias Editore Srl si trova in Via della Guardia, cap 29012 a Caorso PC (Italy)
p.iva:01656840335 - tel:(+39)02.7000.2222 / fax:(+39)02.71.30.30 - info(chiocciola)fotografia(punto)it / abbonamenti(chiocciola)fotografia(punto)it
alla scoperta della fotografia
cerca nel sito
Accedi al sito
User
Password