alla scoperta della fotografia
cerca nel sito
Accedi al sito
User
Password

Tutti Fotografi | Progresso Fotografico | Riviste Store | Zoom | Zoom 80 90 | Classic Camera | PC Photo | Abbonamenti
Prodotti | Servizi
Reflex | Compatte | Obiettivi
Centro Studi | Test Reflex | Test Obiettivi
Compito a Casa | Concorsi di Fotografia.it | Mi Piace Perché...
Il blog di Fotografia.it | A colloquio con la redazione
Concorsi | Mostre | Workshop
Registro Antifurto
Fotolibreria | Carrello | Abbonamenti
Skip Navigation Links
Dettaglio News
Data Pubblicazione: 28/03/2018

Huawei P20 e P20 Pro: nuovo standard per la fotografia mobile
 

Parigi, Grand Palais: è questa la location scelta da Huawei per il lancio dei suoi nuovi modelli Huawei P20 e Huawei P20 Pro. Come si può notare scompare la dicitura Plus dal modello più performante dei due..ma non è una scelta casuale: da sempre l'azienda, di concerto con Leica, ha puntato sulla fotografia come cavallo di battaglia, ma da ora le cose si fanno un po' più serie. Vediamo perché.
Huawei P20 e P20 Pro condividono una grande novità per il segmento smartphone: un sensore con pixel più grandi che misurano 1.55 micron, che permettono ad entrambi di catturare circa il 20% di luce in più rispetto a P10/P10 Plus. Huawei P20 Pro inoltre ha anche un sensore da 1/1.7" - rispetto al canonico 1/2.3", il che lo colloca al primo posto in assoluto per quanto riguarda le dimensioni - con apertura f/1.8. Inoltre, è triplo e comprende l'ormai famoso sensore monocromatico - utile per simulare l'effetto sfocato, la nitidezza e ridurre il rumore - un sensore da 8 Mpxl con zoom ottico 3x (equivalente ad un 80mm) e un sensore da ben 40 Mpxl. Il sistema AF è a rilevamento di fase e predittivo, consentendo l'inseguimento preciso del soggetto; lo scatto notturno è stato migliorato e ora il telefono è più sensibile: dal palco hanno sancito una capacità fino a 102400 ISO, ma è da verificare. Lo shutter lag pare inesistente. Ma le novità non sono finite qui: il display è un OLED da 6.1" con risoluzione 2240 x 1080 e ricopre praticmente tutta la scocca. Essendo la cornice ridotta al massimo, anche qui fa la sua comparsa il tanto amato/odiato notch, esattamente come su Essential Phone prima e iPhone X poi. Il notch è necessario per incorporare la fotocamera anteriore: anche lei ha subito un bel "restyling" e ora incorpora un sensore da ben 24 Mpxl. Il processore è il Kirin 970 (con 6 GB di Ram e memoria interna da 128 GB) già visto su Mate 10 Pro, ma gli scenari riconosciuti automaticamente sono ben 500 e le classificazioni utilizzate passano da 13 a ben 19. In ambito video registrerà in formato 4K e avrà una funzione Slow motion a 960 fps.
Huawei P20 mantiene invece la stessa conformazione già vista su P10 e Mate 10 Pro: doppia fotocamera posteriore con sensore da 12 Mpxl RGB e 20 Mpxl monocromatico (ma qui i pixel sono più grandi, come detto inizialmente). Il processore è il medesimo di P20 Pro, con la stessa intelligenza artificale e lo stesso riconoscimento automatico delle scene; a fronte della stessa memoria interna, cambia la Ram, qui da 4 GB. Il display è da 5.8" LCD (2244 x 1080).
Huawei P20 e Huawei P20 Pro saranno disponibili dal 5 di aprile ad un prezzo rispettivo di € 679 e € 899.

Immagine non disponibile
Richard Yu, CEO Huawei

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile

Immagine non disponibile
commenti (0)

Notizie Correlate:
Bookmark and Share

© 2015 Rodolfo Namias Editore Srl. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica riservati.
Rodolfo Namias Editore Srl si trova in Via della Guardia, cap 29012 a Caorso PC (Italy)
p.iva:01656840335 - tel:(+39)02.7000.2222 / fax:(+39)02.71.30.30 - info(chiocciola)fotografia(punto)it / abbonamenti(chiocciola)fotografia(punto)it
alla scoperta della fotografia
cerca nel sito
Accedi al sito
User
Password