X
Entra
Accedi
Fotografia.it

DJI aggiorna i suoi Ronin: ecco RS 2 ed RSC 2

Redazione fotografia.it | 20 Ottobre 2020

Si chiamavano Ronin-S e Ronin-SC ma, come nuova strategia aziendale già vista in occasione del lancio di DJI OM 4, i nuovi gimbal Ronin saranno conosciuti solo per acronimo ma sono totalmente ripensati e riprogettati: DJI RS 2 DJI RSC 2.

DJI RS 2

Successore di Ronin-S, RS 2 è pensato per essere utilizzato con fotocamere reflex e videocamere cinematografiche compatte con un peso massimo di 4.5 Kg. Le grandi novità sono tante e tutte mirate ad un miglior funzionamento. La prima è l’utilizzo di un nuovo algoritmo di stabilizzazione Titan a 3 assi e che DJI afferma riesca a ottimizzare l’angolo del gimbal riducendo e compensando i movimenti dell’utilizzatore. La seconda è l’aggiunta di una modalità SuperSmooth in grado di compensare il movimento quando si utilizzano lunghezze focali tele fino a 100mm. Nonostante i carichi e le funzioni la nuova batteria offre un’autonomia di 12 ore di ripresa e una ricarica rapida: in soli 15 minuti si avranno altre due ore di funzionamento. Ultima novità è un nuovo touchscreen posteriore a colori da 1.4″ utile per scorrere le impostazioni, i dati della fotocamera e anche un feed live video. Come il suo predecessore, RS 2 è dotato di blocchi degli assi per un trasporto sicuro e una nuova piastra di montaggio a doppio strato compatibile con gli standard Arca-Swiss e Manfrotto.

DJI RSC 2

RSC 2, successore di Ronin-SC, ha dalla sua una nuova costruzione in acciaio e alluminio che ne ha aumentato il volume di carico a 3 Kg e ridotto il peso del 35% e l’ingombro fisico quando piegato, all’incirca quello di un foglio di carta A5 quindi 180 x 190mm. Nonostante questo DJI ha confermato che RSC 2 sarà in grado di sostenere e pilotare agilmente un bundle di corpo macchina e ottica, facendo l’esempio pratico di una Panasonic S1H con 24-70mm. Come su RS 2, anche questo modello presenta l’algoritmo di stabilizzazione Titan, un sistema di montaggio a doppia piastra e uno schermo OLED, anche se leggermente più piccolo (solo 1″).

Per entrambi i modelli le modalità di movimento sono rimaste le stesse, unica aggiunta Time Tunnel che esegue un rollio a 360º durante l’acquisizione di un hyperlapse. Saranno poi disponibili altri accessori che formeranno i kit “Combo”. DJI RS 2 è già disponibile sullo store DJI ad un prezzo di € 769 mentre DJI RSC 2 ad un prezzo di € 429.

Redazione fotografia.it