X
Entra
Accedi
Ricordami la password
Fotografia.it

Video 4K/30p e file Raw: ecco il nuovo DJI Mavic Mini 2

Redazione fotografia.it | 5 Novembre 2020

Capacità di ripresa migliorate, motori più potenti ed una tecnologia di trasmissione del segnale ottimizzata per garantire una connessione più duratura ed affidabile. Queste le caratteristiche principali di Mavic Mini 2, la versione nuova ed aggiornata del drone più famoso e leggero di DJI.

DJI Mavic Mini 2 ha un sensore CMOS in formato da 1/2.3″ da 12 Mpxl ma ora è in grado di spingersi a registrare video anche in formato 4K/30p a 100Mbps, cosa che sul precedente non era possibile data la limitazione al formato 2.7K, di scattare immagini non solo in Jpeg ma anche in Raw e di avere uno zoom digitale in 2x senza perdita di qualità in modalità Full HD 1080p. Un altro aggiornamento importante è a livello software: il nuovo OcuSync 2.0 ha un raggio di trasmissione più ampio del 150%: la tecnologia a doppia frequenza cambia automaticamente le sorgenti, in modo da evitare le interferenze, permettendo una distanza di trasmissione massima di 6 km (il 200% in più rispetto a Mavic Mini). Per questo motivo anche i quattro motori ad elica sono stati aggiornati e ora assicurano un’autonomia di volo di 31 minuti, maggiore accelerazione e velocità e sono in grado di sopportare venti superiori a 38 km/h.

dji-mavic-mini-2
DJI Mavic Mini 2

Invariate quasi tutte le modalità di scatto e ripresa:

  • Dronie: Mini 2 vola all’indietro e verso l’alto, con la fotocamera che segue il soggetto. Imposta un limite di altezza di 40, 60, 80, 100 o 120 metri
  • Helix: Mini 2 vola verso l’alto e via, girando a spirale attorno al soggetto. Imposta un limite di altezza di 40, 60, 80, 100 o 120 metri
  • Rocket: Mini 2 vola in aria con la fotocamera puntata verso il basso seguendo il soggetto. Imposta un limite di altezza di 40, 60, 80, 100 o 120 metri
  • Cerchio: Mini 2 girerà intorno al soggetto a un’altitudine e una distanza costanti
  • Boomerang: Mini 2 percorre un percorso di volo ovale simile a un boomerang attorno al soggetto, avviando e fermando il video nello stesso punto
  • Sfera: Mini 2 acquisisce automaticamente ventisei immagini e le unisce per un’immagine cristallina
  • 180°: scatta sette foto per ampie immagini di paesaggi
  • Grandangolo: cattura un’immagine ampia 3×3 composta da nove immagini
  • Triplo scatto AEB: il bracketing automatico dell’esposizione (AEB) scatta tre immagini di esposizione variabile e le unisce per un’immagine vivida
  • Scatto temporizzato: concediti qualche secondo in più prima di scattare quella foto con scatti a tempo

Invariato anche il peso e la forma esteriore: sempre 249 grammi. DJI Mavic Mini 2 è già disponibile sullo store DJI. Il pacchetto standard include il drone, un radiocomando e una batteria al prezzo di € 459. Anche il Mavic Mini 2 Fly More Combo è disponibile ed include il drone, il radiocomando, 3 batterie, una borsa per il trasporto e una stazione di ricarica delle batterie al prezzo di € 599.

Potete invece trovare DJI Mavic Mini Fly More Combo in offerta speciale su fotografiastore.it!

Redazione fotografia.it
  • Cerca

  • Ultime News