X
Entra
Accedi
Ho dimenticato la password
X
Se il tuo indirizzo è presente nel nostro database riceverai una mail con le istruzioni per recuperare la tua password

Chiudi
Reset password
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella sottostante e ti invieremo la procedura per resettare la password
Invia
X
Grazie per esserti registrato!

Accedi ora
Registrati
Registrati
Ho dimenticato la password
Fotografia.it

La lenta marcia del 35mm

Storia della fotografia 35mm fra il 1918 e il 1925.

Danilo Cecchi | 7 Gennaio 2022
L’epoca della fotografia moderna su pellicola si colloca cronologicamente fra gli anni Trenta del Novecento e la fine dello stesso secolo, mentre dal punto di vista degli strumenti va dal declino delle lastre di vetro alla nascita della fotografia digitale, con una transizione di almeno una ventina d’anni in ambedue le direzioni (dai primi decenni del Novecento ai primi decenni del Duemila). Parlando di pellicola in rullo la tipologia è varia, ma a parte infatuazioni passeggere, esperimenti falliti, fantasie merceologiche e improvvisazioni varie, l’epoca d’oro della pellicola copre tutto l’arco temporale con tre soli formati: 120, 127 e 35mm. George…
f.it premium
Questo è un articolo PREMIUM
Hai un abbonamento attivo? Effettua il login
Danilo Cecchi
Danilo Cecchi è architetto di professione, ma grande appassionato di fotografia a cui si è avvicinato nel 1970. Collabora con il gruppo editoriale Rodolfo Namias Editore dal 1985 ed è Technical Editor di “Classic Camera”, rivista per la quale realizza articoli approfonditi sia sulle marche più note che su quelle meno conosciute ma storicamente significative. E’ anche autore di articoli e libri sulla storia della fotografia. Cura una rubrica settimanale di fotografia sulla rivista on-line “Cultura Commestibile”.
  • Cerca