Fotografia.it

La vita ai tempi del Coronavirus – Davide Borghi

Eugenio Tursi | 10 Aprile 2020

All’interno del nucleo degli scatti proposti dai lettori per ‘La vita ai tempi del Coronavirus’ le immagini di Davide Borghi si sono distinte per una uniformità stilistica e tecnica di non poco conto e tale da riuscire a creare un racconto per scene facile da seguire, accattivante ed estremamente piacevole. L’utilizzo di una focale normale impiegata ad elevata apertura di diaframma fornisce agli scatti del fotografo al contempo realismo e pittoricità, accentuata quest’ultima anche da una color correction di ispirazione cine-vintage la quale ben si adatta al taglio dei soggetti. Bravo sia negli sfocati sia nel mosso. Un lavoro molto piacevole e delicato. EGT.

Ho realizzato questa serie di scatti nei primi giorni di lockdown del Paese, cercando di immortalare il nostro “essere” in questo particolare momento. Le nuove abitudini, la condivisione familiare di spazi (talvolta ristretti) e di tempi che in certi momenti sembrano non finire mai, l’aiuto che ci viene fornito dalla tecnologia di cui disponiamo nel portare avanti il lavoro, la scuola e le relazioni sociali.
Tutte le foto di questa serie sono state scattate con una Canon 6d mark II a cui ho abbinato l’obiettivo Canon 50mm f/1.8 stm per sfruttarne l’ampia apertura del diaframma e gli sfondi morbidi e sfuocati.

Davide Borghi

Facebook: dborghi3
Instagram: davide_borghi30

Puoi trovare questa gallery nei seguenti post
Eugenio Tursi
Nato a Firenze nel 1974, ho fatto tutto al contrario. Dia prima, camera oscura dopo. Prima dell'Hasselblad avevo già la digitale. Ho imparato da Alpino, frequentando ed insegnando poi in scuole di fotografia milanesi. Scrivo dal 1999, mi laureo in Informatica e ricollego il tutto alla fotografia digitale. Faccio anche il fotografo freelance oltre a coordinare Progresso Fotografico che conobbi nel 1995. Mi hanno insegnato 'qualcosa’ Leonardo Brogioni, Roberto Signorini, Gerardo Bonomo.
  • Ultime News