X
Entra
Accedi
Ho dimenticato la password
X
Se il tuo indirizzo è presente nel nostro database riceverai una mail con le istruzioni per recuperare la tua password

Chiudi
Reset password
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella sottostante e ti invieremo la procedura per resettare la password
Invia
X
Grazie per esserti registrato!

Accedi ora
Registrati
Registrati
Ho dimenticato la password
Fotografia.it

Nuova Fuji X-T100, molto più di una entry

Redazione fotografia.it | 25 Maggio 2018

Fuji presenta la sua nuovissima mirrorless X-T100, una macchina votata ad offrire un’elevata qualità fotografica ed un’ottima ergonomia. Una macchina che potremmo definire entry soprattutto per il prezzo, ma che in realtà costituisce sul serio una valida alternativa a modelli di fascia più alta.

La nuova Fuji X-T100 si colloca esattamente a cavallo tra la X-T20 (gennaio 2017) e la X-A5 (gennaio 2018): più basilare della prima per quanto riguarda design e proprietà video, più evoluta della seconda per ergonomia e caratteristiche pratiche. Da principio: Fuji X-T100 dispone di un sensore APS-C CMOS da 24 Mpxl con filtro a matrice di Bayer ma con la tecnologia di riproduzione del colore proprietaria; questo fa sì che anche su questo modello si trovino i ben 11 filtri avanzati e 11 filtri di simulazione pellicola. L’AF a rilevamento di fase è su ben 91 punti, ideale quindi anche per la ripresa di soggetti in movimento: lo scatto a raffica si attesta a 6 fps a piena risoluzione per un massimo 26 scatti o 3 fps fino ad esaurimento memoria. Dispone anche – oltre alle classiche PASM, notte, sport, paesaggior, ritratto – di una modalità di scatto SR + Auto avanzata che è in grado di rilevare contemporaneamente il soggetto e la scena e di selezionare le impostazioni ottimali. In camnpo video si difende benissimo: se in modalità 4K si ferma a soli 15 fps (per un massimo di 30 minuti), in modalità Full HD si spinge fino a ben 100 fps per video slow motion.
Differenze? Rispetto ad X-T20 la nuova Fuji X-T100 perde le serigrafie sulle ghiere (a parte quella delle modalità di scatto) e la loro immutabilità: sono sempre 3 ma ora sono personalizzabili a piacimento; inoltre la modalità video 4K è meno professionale. Rispetto ad X-A5 però i vantaggi sono molteplici. Innanzitutto è una vera e propria X-T, per cui il feeling in mano sarà più "analogico"; secondariamente vi sono due aggiunte notevoli: la prima, il mirino elettronico OLED da 0.39" e circa 2.36 milioni di pixel con copertura del 100% del campo visivo e ingrandimento di 0.62x (preso da X-T20); la seconda, il monitor LCD posteriore da 3" touch, orientabile in tre direzioni e ribaltabile di 180° in orizzontale.

Fuji X-T100 sarà in vendita da giugno 2018 al prezzo di € 619 solo corpo e di € 719 in kit con XC 15-45mm f/3.5-5.6 OIS PZ.

Redazione fotografia.it
  • Cerca

  •