X
Entra
Accedi
Fotografia.it

Rights Manager: più controllo per le proprie immagini su Facebook ed Instagram

Redazione fotografia.it | 23 Settembre 2020

Facebook ha aggiornato le funzionalità della sua piattaforma Facebook Creator Studio con Rights Manager for Images, uno strumento personalizzabile che permette di tracciare le proprie immagini una volta caricate su Facebook ed Instagram e avere su di loro un maggior controllo soprattutto sulla ripubblicazione da parte di terzi.

“Vogliamo assicurarci che Facebook sia un luogo sicuro e prezioso per i content creators per condividere i loro contenuti” ha dichiarato il Product Manager di Facebook Dave Axelgard. Dopo aver caricato i propri contenuti (in questo caso immagini) su Creator Studio, Rights Manager scansionerà le piattaforme social Facebook ed Instagram per controllare dove e quando una o più immagini sono state pubblicate o ripubblicate. Il contenuto ripubblicato trovato sulla pagina o sul profilo di un altro utente darà una doppia possibilità al titolare dei diritti: potrà decidere di rimuoverlo dalla pagina che lo ha usato impropriamente o, qualora lo ritenga vantaggioso, potrà aggiungere un collegamento di proprietà al contenuto. Ovviamente sempre più content creators lavorano con aziende esterne per veicolare i loro messaggi come ad o come collaborazioni, per questo motivo Rights Manager consente di stabilire esenzioni per partner selezionati, in modo che la loro ripubblicazione non venga segnalata.

Rights Manager è sicuramente una buona “toppa” in un momento storico in cui Facebook e, soprattutto, Instagram si trovano al centro di varie polemiche circa il copyright sulle immagini. L’ultima vvicenda risale a giugno, quando è stato riaperto il caso Sinclair vs Mashable: la disputa è osservata molto da vicino in quanto potrebbe stabilire un precedente e cambiare in toto la fruizione dei contenuti online. Di sicuro questa nuova funzionalità di Facebook aiuterà content creators e fotografi a preservare il proprio lavoro lontano da “click” indiscreti, per cui sarà molto apprezzata ma non può essere una soluzione definitiva.

Redazione fotografia.it
  • Ultime News