Fotografia.it

Con un drone DJI si fa la Street View di Mauritius senza bisogno di Google

Redazione fotografia.it | 28 Giugno 2020

Si chiama Reuben Pillay e risiede a Mauritius l’inventore del progetto ReubsVision, una mappa interattiva a 360° dell’isola con la quale vuole sopperire alla mancanza di Google Street View.

Le macchine marchiate Google ormai le conosciamo tutti, ogni tanto se ne vede qualcuna per le città: le foto che scattano alle vie percorse vanno a comporre Street View, una visuale dei luoghi a 360° alla quale si può accedere tramite Google Maps. Purtroppo però, per questioni economiche e di utilità, non proprio tutto il mondo è toccato da questa particolare mappatura..ad esempio non Mauritius, l’isola che si trova proprio a fianco del Madagascar e troppo piccola e complicata da raggiungere per le macchine di Google. Questa mancanza deve essersi fatta sentire in Reuben Pillay che ha deciso che questa mappatura se la sarebbe fatta da solo, con un drone DJI Phantom 4 Pro.

Ogni punto di interesse sulla mappa è composto da 220 immagini montate assieme che sono costate a Reuben circa 10 ore di lavoro. Il tutto per i circa 2000 Km di costa ma come ha detto a PetaPixel “Siamo una piccola isola – guidare da casa mia ovunque può richiedere al massimo un’ora e mezza”. ReubsVision è una mappa interattiva completamente gratuita e, ovviamente, composta da immagini meravigliose: “Tutto ciò che voglio per ora è che la gente scopra la mia isola”.

Redazione fotografia.it