X
Entra
Accedi
Ricordami la password
Fotografia.it

Covid-19: le nuove restrizioni in Giappone potrebbero rallentare i piani delle aziende

Redazione fotografia.it | 14 Gennaio 2021

Le forti restrizioni messe in atto dal Governo giapponese per limitare l’espandersi di Covid-19 potrebbero influire negativamente sulla produzione casalinga di Canon, Fujifilm, Nikon, Sony e Panasonic, andando un po’ a sconvolgere le previsioni circa le forniture previste per il 2021.

Come riferito dalla CNBC il primo ministro giapponese Yoshihide Suga (che ha preso il posto di Shinzo Abe lo scorso anno) ha dichiarato giovedì scorso lo stato di emergenza a Tokyo, Saitama, Chiba e Kanagawa nel tentativo di combattere l’aumento delle infezioni da coronavirus ma i media locali temono che questo provvedimento sarà allargato ad altre sette prefetture, inclusa Osaka, entro la prossima settimana. A seguito di questa situazione Nikon ha emanato un comunicato stampa con il quale l’azienda si è stretta intorno alle famiglie dei dipendenti: per ridurre il tasso di contagio e rispettare le politiche messe in atto dal Governo sarà costretta a lavorare con il solo 30% della forza lavoro totale. Tale forzato ridimensionamento influirà sui sevizi ai clienti e probabilmente anche sulla disponibilità di prodotto: nonostante la filiera si sia recentemente spostata in Thailandia, il cuore nevralgico delle operazioni sarebbe rimasto il Giappone. Stesso discorso dovrebbe valere per Canon, Fujifilm, Sony e Panasonic che hanno tutte una produzione casalinga.

Redazione fotografia.it
  • Cerca

  • Ultime News