X
Entra
Accedi
Ho dimenticato la password
X
Se il tuo indirizzo è presente nel nostro database riceverai una mail con le istruzioni per recuperare la tua password

Chiudi
Reset password
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella sottostante e ti invieremo la procedura per resettare la password
Invia
X
Grazie per esserti registrato!

Accedi ora
Registrati
Registrati
Ho dimenticato la password
Fotografia.it

Full Frame di ingresso: la nuova Canon Eos 6D Mark II

Redazione fotografia.it | 29 Giugno 2017

La nuova Eos 6D Mark II arriva dopo diversi anni dalla presentazione della Eos 6D (avvenuta nel 2012) che al momento del lancio si poneva come la fotocamera di ingresso nel mondo del Full Frame. La nuova non fa eccezione con un prezzo intorno ai duemila euro.
I miglioramenti rispetto al precedente modello sono diversi: il sensore Dual Pixel CMOS AF da 26 Mpxl, il sistema AF, il comparto video e la connettività.
Molte delle innovazioni sono possibili grazie al processore Digic 7 (sulla Eos 6D c’era il Digic 5+), ultimo nato in casa Canon: la sensibilità massima è stata alzata da 25.600 a 40.000 ISO, espandibili fino a 102400 ISO, e la risoluzione da 20 Mpxl a 26 Mpxl.
Il sistema autofocus della vecchia Eos 6D aveva solo 11 punti AF, mentre con la nuova Eos 6D Mark II il numero sale a 45 punti AF, tutti a croce. Inoltre 27 di questi sono attivi fino a f/8, e il punto centrale è a doppia croce e ad alta sensibilità, in grado di operare fino a -3 EV.
La raffica arriva a 6.5 fps; da segnalare il sistema anti-flickering, che in luce artificiale interviene riducendo la cadenza di raffica; si rinuncerà a qualche fotogramma ma quelli ottenuti saranno senza sfarfallio.
Anche l’esposimetro è nuovo: la Eos 6D MK II utilizza quello da 7560 pixel RGB+IR della Eos 80D.
In modalità video la Eos 6D MK II si ferma al Full HD 60p; grazie al sistema Dual Pixel AF la messa a fuoco è senza incertezze, mentre la stabilizzazione interna a 5 assi facilita la ripresa a mano libera sui tempi lunghi.
Nuovo il mirino ottico, ereditato dalla Eos 5D Mark IV; la copertura del campo visivo è pari al 98%, l’ingrandimento è del 0.71x e rende disponibili informazioni su AF (punti, modalità area), su esposizione (modalità, otturatore, apertura, ISO, blocco AE, misurazione), sul flash (velocità di sincro, blocco FE, compensazione, riduzione occhi rossi), sulle immagini (scheda, raffica) e relative alla composizione (griglia, bolla di livello).
Le connessioni sono complete: Wi-Fi con NFC e Bluethooth. C’è anche un sistema GPS tri-standard (GPS, GLONASS, MICHBIKI) che può essere lasciato sempre acceso per non perdere la posizione. Attenzione però ai consumi. A differenza di quanto anticipato nei rumors, la Eos 6D MK II ha un solo slot per scheda SD, non due.
Il prezzo di listino è di € 2189, solo corpo. Canon dice che la nuova macchina si affianca alla vecchia senza sostituirla, ma evidentemente ha l’esigenza di smaltire delle scorte. Occhio ai prezzi quindi.

Redazione fotografia.it
  • Cerca

  • Ultime News