X
Entra
Accedi
Fotografia.it

Scatta, modifica, condividi: finalmente disponibile la tanto attesa Zeiss ZX1

Redazione fotografia.it | 30 Ottobre 2020

L’abbiamo aspettata per tanto tempo, dal 2018. Ora ci siamo: Zeiss ZX1, la mirrorless Full Frame con sistema operativo Android, è finalmente realtà..anche se per ora, solo in terra americana e tedesca.

zeiss-ZX1-aperte-le-prenotazioni

Costa € 6000 in Germania e $ 6000 dollari in USA, non certo un prodotto economico ma lo sapevamo già dai primi di ottobre ovvero da quando sono partiti i preordini. “Shoot, edit, share” questo il mantra che muove Zeiss ZX1, il modello più chicchierato e seguito alla Photokina del 2018. D’altronde il progetto è estremamente ambizioso e, se vogliamo, riprende molto il filone con il quale si era proposta Samsung anni fa salvo poi scontrarsi con il mancato apprezzamento del mercato: un progetto quello delle Galaxy Camera forse troppo innovativo e poco compreso, per cui subito abbandonato, con il quale l’azienda coreana ci aveva visto lungo 8 anni fa ma che non ha saputo sostenere.

Zeiss ZX1 è quindi ora ufficialmente disponibile e già figura, almeno in Europa, su alcuni online store come fotokoch.de: sensore Full Frame da 37 Mpxl proprietario, obiettivo fisso Distagon T* 35mm f/2 (composto da 8 elementi suddivisi in 5 gruppi), gamma ISO 80-51200, raffica da 3 fps, video 4K/30 fps o Full HD/60 fps per un massimo di 15 minuti continui, display fisso 1280 x 720 pixel da 4.3″, mirino Oled con rapporto di ingrandimento 0.77x, batteria da 3190 mAh e memoria interna da 512 GB in grado di contenere circa 50000 immagini jpeg o 6800 file Raw. Interamente in lega di magnesio, con un peso di circa 800 grammi. La particolarità è però essere la prima mirrorless Full Frame con a bordo sistema operativo Android che permette l’utilizzo di svariate applicazioni, proprio come i nostri smartphone. La stretta collaborazione di Zeiss con Adobe poi fa la vera e propria differenza: ne è garantita la piena compatibilità e tutti gli acquirenti riceveranno un anno di sottoscrizione gratuita al piano fotografico di Adobe da 1 TB. Adobe Lightroom Mobile sarà quindi la miglior via per editare correttamente ed in mobilità ogni proprio scatto e poterlo condividere immediatamente su social media o inviarlo tramite praticamente qualsiasi app. Proprio come facciamo con i nostri smartphone.

Per essere del tutto precisi però, bisogna fare una constatazione: ad oggi non si sa che versione di Android monterà ZX1, Zeiss è stata molto abbottonata in questo..per poterlo capire quindi, bisognerà attedere le prime recensioni. Come anticipato, Zeiss ZX1 è già disponibile in USA ad un prezzo di $ 6000 e in Germania, per ora unico Paese europeo, ad un prezzo di € 6000.

Redazione fotografia.it