X
Entra
Accedi
Ho dimenticato la password
X
Se il tuo indirizzo è presente nel nostro database riceverai una mail con le istruzioni per recuperare la tua password

Chiudi
Reset password
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella sottostante e ti invieremo la procedura per resettare la password
Invia
X
Grazie per esserti registrato!

Accedi ora
Registrati
Registrati
Ho dimenticato la password
Fotografia.it
©-Edgar-Martins-Portugal-Winner-Professional-competition-Portraiture-Sony-World-Photography-Awards-2023_1

© Edgar Martins, Portugal, Photographer of the Year, Sony World Photography Awards 2023

Sony World Photography Awards: Edgar Martins è il Photographer of the Year 2023

I Sony World Photography Awards hanno incoronato il fotografo portoghese Edgar Martins.

Francesco Carlini | 14 Aprile 2023

Il fotografo portoghese Edgar Martins si è aggiudicato il premio di Photographer of the Year ai Sony World Photography Awards 2023 con Our War, un reportage documentaristico che è anche un tributo ad una amicizia che va oltre i conflitti e la paura di morire sul campo.

“La fotografia non è un mero obiettivo da raggiungere ma un modo per raccontare e avvicinare. Come raccontare una storia senza prove, senza tracce, senza il protagonista principale?” Già, senza protagonista. Martins si è recato in Nord Africa, Libia per la precisione, alla ricerca di testimonianze che potessero documentare la presenza ed il passaggio dell’amico e reporter Anton Hammerl mandato a coprire gli scontri tra i Freedom Fighters e le milizie di Gheddafi. Il fotogiornalista trovò la morte poco dopo il suo arrivo, fu abbandonato nel deserto e il suo corpo non fu mai più ritrovato. Our War non è solo un reportage sulle persone che Hammerl incontrò sul suo cammino, è un tributo all’amicizia tra i due fotografi, un percorso emotivo, che viene da dentro.

fotopuntoit_swpa-2023_edgar-martins
Edgar Martins durante la premiazione ai Sony World Photography Awards 2023

Le sue immagini raffigurano la varietà di identità che si possono ritrovare in un conflitto: combattenti per la libertà, discendenti, ex soldati delle milizie, residenti, fedeli o sosia di Gheddafi. Volutamente non hanno una descrizione, sono anonime: “I buoni sono sempre buoni, i cattivi sempre cattivi. Ma è sempre così? Ogni persona dovrebbe avere la propria idea senza condizionamenti per questo ogni foto è decontestualizzata, per non far prendere una parte a chi la guarda.”

“È stato molto emozionante poter rendere omaggio a un amico su un palcoscenico internazionale e portare all’attenzione del pubblico la lotta della famiglia per ritrovare i suoi resti.” Così ha commentato dal palco alla ricezione del premio più prestigioso dei Sony World Photography Awards.

Menzione speciale per il nuovo Sustainability Prize, primo del suo genere, che si è aggiudicato l’italiano Alessandro Cinque con Atrapanieblas che documenta una soluzione adottata a Lima, in Perù, per far fronte alla costante carenza idrica. “Ho notato queste strutture in cima alle montagne e mi sono chiesto cosa fosssero, un sistema che combatte la mancanza dell’acqua nei quartieri poveri di Lima. Uno dei problemi della città è infatti la sua crescita in orizzontale a causa della corsa al capitalismo. Le persone migrano dalle Ande e dall’Amazzonia in città, illuse da un miglioramento economico che probabilmente non avranno mai frutto del capitalismo e della politica neoliberista.”

fotopuntoit_swpa-2023_alessandro-cinque
Alessandro Cinque

Il progetto è stato voluto fortemente dalla World Photography Organisation, Sony e United Nations Foundation. “Sono entrato in contatto con Abel Cruz, un ingegnere che è stato incaricato di cercare una soluzione alla mancanza di acqua per le fasce più povere della popolazione. La sua idea è tanto semplice quanto funzionale: queste reti raccolgono la condensa che si forma grazie al passaggio delle nuvole e della nebbia attraverso i fori della plastica, permettendo agli abitanti di raccogliere l’acqua che altrimenti dovrebbero pagare a caro prezzo dalle aziende che la portano con i camion. Il perché è da ricercare in due motivi: il primo è che la loro presenza in questi luoghi è fondamentalmente illegale, il secondo è che mancano le infrastrutture. I primi giorni ho fotografato da freelance, poi National Geographic mi ha dato la commissione per il lavoro. In Perù fanno distinzione tra stampa nazionale ed internazionale quindi erano felici di parlare con me perchè avevo la possibilità di raccontare al Mondo questa storia ma soprattutto erano orgogliosi di questo progetto.”

©-AlessandroCinque_Peru_SustainabilityPrize_DocumentaryProjects_2023
© Alessandro Cinque, Italy, Winner, Sustainability Prize, Sony World Photography Awards 2023

“Ultimamente la fotografia si concentra molto sul cambiamento climatico e ci mostra quello che a volte le persone quasi non considerano o sottovalutano, facendo luce su una storia che invece accade in tantissimi luoghi. Facile per un’azienda trovare sistemi innovativi per la green economy quando poi ci sono persone che non hanno neanche accesso all’acqua.”

A vincere il titolo di Open Photographer of the Year è invece Dinorah Graue Obscura con Mighty Pair, una coppia di caracara crestati del sud del Texas, appollaiati su un ramo, che guardano dritti nella stessa direzione.

fotopuntoit_swpa-2023-dinorah-graue-obscura
Dinorah Graue Obscura durante la premiazione ai Sony World Photography Awards 2023

L’aspetto che ha colpito la fotografa è che questi maestosi rapaci sembrano quasi essersi messi in posa per l’obiettivo, perfettamente immobili e identici, con lo sguardo proiettato oltre l’inquadratura.

©-Dinorah-Graue-Obscura-Mexico-Winner-Open-Competition-Natural-World-Wildlife-Sony-World-Photography-Awards-2023
© Dinorah Graue Obscura, Mexico, Winner, Open Competition, Natural World & Wildlife, Sony World Photography Awards 2023

Sul palco anche Rinko Kawauchi, una delle fotografe giapponesi più stimate e di maggiore spicco del panorama attuale, per ritirare il premio Outstanding Contribution to Photography.

fotopuntoit_swpa-2023_rinko-kawauchi
Rinko Kawauchi durante la premiazione ai Sony World Photography Awards 2023

Le immagini dei vincitori popoleranno la Somerset House dal 14 aprile al 1° maggio 2023. La mostra, composta di oltre 200 stampe e di centinaia di altre immagini digitali di tutti i fotografi vincitori e finalisti, ospiterà anche le opere di Rinko Kawauchi e una monografica del Photographer of the Year 2022: Adam Ferguson.


Ecco tutti i vincitori delle categorie Professional.

ARCHITECTURE & DESIGN – Fan Li

©-Fan-Li-China-Mainland-Finalist-Professional-competition-Architecture-Design-Sony-World-Photography-Awards-2023_1
© Fan Li, China Mainland, Winner, Professional competition, Architecture & Design, Sony World Photography Awards 2023

CREATIVE – Lee-Ann Olwage

©-Lee-Ann-Olwage-South-Africa-Finalist-Professional-competition-Creative-Sony-World-Photography-Awards-2023
© Lee-Ann Olwage, South Africa, Winner, Professional competition, Creative, Sony World Photography Awards 2023

DOCUMENTARY PROJECTS – Hugh Kinsella Cunningham

©-Hugh-Kinsella-Cunningham-United-Kingdom-Finalist-Professional-competition-Documentary-Projects-Sony-World-Photography-Awards-2023
© Hugh Kinsella Cunningham, United Kingdom, Winner, Professional competition, Documentary Projects, Sony World Photography Awards 2023

ENVIRONMENT – Marisol Mendez e Federico Kaplan

© Marisol Mendez (Bolivia) & Federico Kaplan (Argentina), Finalist, Professional competition, Environment, Sony World Photography Awards 2023
© Marisol Mendez (Bolivia) & Federico Kaplan (Argentina), Winner, Professional competition, Environment, Sony World Photography Awards 2023

LANDSCAPE – Kacper Kowalski

©-Kacper-Kowalski-Poland-Finalist-Professional-competition-Landscape-Sony-World-Photography-Awards-2023_1
© Kacper Kowalski, Poland, Winner, Professional competition, Landscape, Sony World Photography Awards 2023

PORTFOLIO – James Deavin

©-James-Deavin-United-Kingdom-Finalist-Professional-competition-Portfolio-Sony-World-Photography-Awards-2023
© James Deavin, United Kingdom, Winner, Professional competition, Portfolio, Sony World Photography Awards 2023

PORTRAITURE – Edgar Martins

©-Edgar-Martins-Portugal-Finalist-Professional-competition-Portraiture-Sony-World-Photography-Awards-2023_1
© Edgar Martins, Portugal, Winner, Professional competition, Portraiture, Sony World Photography Awards 2023

SPORT – Al Bello

©-Al-Bello-United-States-Finalist-Professional-competition-Sport-Sony-World-Photography-Awards-2023
© Al Bello, United States, Winner, Professional competition, Sport, Sony World Photography Awards 2023

STILL LIFE – Kechun Zhang

©-Kechun-Zhang-China-Mainland-Finalist-Professional-competition-Still-Life-Sony-World-Photography-Awards-2023
© Kechun Zhang, China Mainland, Winner, Professional competition, Still Life, Sony World Photography Awards 2023

WILDLIFE & NATURE – Corey Arnold

©-Corey-Arnold-United-States-Finalist-Professional-competition-Wildlife-Nature-Sony-World-Photography-Awards-2023_1
© Corey Arnold, United States, Winner, Professional competition, Wildlife & Nature, Sony World Photography Awards 2023

Francesco Carlini
In primis appassionato di fotografia, dal 2008 faccio parte del team di Editrice Progresso, storica casa editrice italiana fondata nel 1894, e gestisco il sito www.fotografia.it. Al lavoro redazionale e giornalistico nel corso degli anni ho affiancato il lavoro di prova dei prodotti e delle misurazioni di laboratorio riguardanti fotocamere, obiettivi e smartphone.
  • Cerca

  •