X
Entra
Accedi
Ho dimenticato la password
X
Se il tuo indirizzo è presente nel nostro database riceverai una mail con le istruzioni per recuperare la tua password

Chiudi
Reset password
Inserisci il tuo indirizzo email nella casella sottostante e ti invieremo la procedura per resettare la password
Invia
X
Grazie per esserti registrato!

Accedi ora
Registrati
Registrati
Ho dimenticato la password
Fotografia.it

Una maggior qualità attraverso un nuovo sensore da 48 Mpxl: ecco Sony Xperia 1 V

Redazione fotografia.it | 12 Maggio 2023

Sony presenta il nuovo Xperia 1 V, smartphone che segue le orme delle più recenti fotocamere presentate dall’azienda facendo del content creator la sua audience prediletta: nuovo sensore da 48 Mpxl, nuova tecnologia AI, Creative Look ed S-Cinetone.

fotopuntoit_Xperia-1V_1_landscape_2000x700
Sony Xperia 1 V

Ed è così che crolla anche l’ultimo baluardo dei 12 Mpxl effettivi. Sony decide di sposare la tecnologia Pixel Binning e di montare sul nuovo Xperia 1 V un nuovo sensore da 52 Mpxl effettivi..non senza però una grande novità. Si chiama Exmor T e, a differenza del classico Exmor RS utilizzato fino a ieri, ha una struttura interna dove fotodiodi e transistor sono seprati in due strati differenti per massimizzare la cattura di luce sulla superficie sensibile e gestire meglio il rumore. La tecnologia 2-Layer Transistor Pixel promette infatti di rendere due volte meglio in condizioni di luce scarsa. Questo sensore principale è accoppiato ad una focale equivalente ad un 24mm F1.9.

fotopuntoit_Xperia-1V_3_landscape_2000x700
Sony Xperia 1 V

La superficie del nuovo sensore è anche sensibilmente più grande (1/1.35″) e con un nuovo rapporto che passa dai 4:3 ai 4.3:3, un 20% in più che in video (fino a 4K/120p) serve per fornire una stabilizzazione con minor ritaglio mentre in foto di avere immagini da 12 Mpxl sfruttando il Binning su 48 Mpxl. Le altre due fotocamere sono invece speculari a quelle del modello precedente: due sensori Exmor RS (1/2.5″) da 12 Mpxl effettivi, il primo davanti ad una focale Ultrawide equivalente ad un 16mm F2.2 ed il secondo davanti ad un obiettivo con zoom ottico a periscopio equivalente ad un 85-135mm F2.3-2.8. Come su Xperia 1 IV è veramente ottico: all’interno del modulo le microlenti si muovono fisicamente cambiando posizione e, quindi, la focale effettiva che si vuole utilizzare.

Su questo smartphone la AI funziona in tre ambiti: analisi della profondità di campo, bilanciamento del bianco ed esposizione, ovviamente di derivazione Alpha. Stesso discorso per i Creative Look, il profilo colore S-Cinetone e la modalità automatica Product Showcase. Proprio come sulla linea ZV, durante la ripresa video quando il prodotto verrà mostrato in primo piano l’AF si sgancerà dal soggetto; inoltre, cosa che non accade sulle fotocamere, il microfono passerà da “All direction” a “Voice Priority” per migliorare il suono proveniente da chi sta parlando. Per fare ciò è stato aggiunto un microfono, portando il totale a tre.

fotopuntoit_Xperia-1-V_ColorMood_3_colors-scaled_landscape_2000x700
Sony Xperia 1 V

Per concludere con le novità arriva anche una nuova interfaccia. Cade qui l’altro baluardo Xperia perché su questo Xperia 1 V ci sarà la possibilità di scattare foto e registrare video anche in verticale; non che prima non si potesse, solo che qui la visuale ruoterà a seconda dell’orientamento. Completa il quadro un processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Display inevece identico al passato: un Oled 4K HDR 120 Hz da 6.5″ (3840 x 1644 pixel) in formato 21:9 con tecnologia Bravia e Hi-Res Audio.

Sony Xperia 1 V sarà disponibile a breve ad un prezzo di € 1399.

Redazione fotografia.it
  • Cerca

  •