Fotografia.it

Canon lancia in orbita un satellite in grado di fotografare dallo spazio in alta risoluzione

Redazione fotografia.it | 25 Giugno 2020

“Pics o It Didn’t Happen”, questo il nome della prossima missione che vedrà Canon e la compagnia privata statunitense Rocket Lab lanciare nello spazio ben sette microsatelliti CE-SAT-IB in grado di riprendere in alta risoluzione.

Il razzo Electron

Il lancio, coordinato da Spaceflight Inc, avverrà tramite un razzo Electron dal Launch Complex 1 sito in Nuova Zelanda il 3 Luglio 2020. All’interno del razzo saranno stipati ben sette microsatelliti CE-SAT-IB: ognuno ha un peso di 70 Kg con dimensioni di 50 x 50 x 70 cm ed è dotato di celle solari e batterie per l’alimentazione. All’interno batte un sistema di imaging ottico basato sul telescopio Cassegrain da 40 cm con una lunghezza focale di 3720 mm e la tecnologia di Canon EOS 5D Mark III che fornirà immagini da 5760 x 3840 pixel: sarà in grado di immortalare soggetti di un minimo di 90 cm da una distanza di oltre 600 Km.

CE-SAT-IB

Nobutada Sako, dirigente del gruppo Canon Electronics Satellite Systems Lab, ha dichiarato: “Questo lancio è molto critico per Canon Electronics poiché stiamo lanciando un satellite in cui abbiamo notevolmente aumentato il rapporto di sviluppo interno dei componenti rispetto al lancio precedente.”

Quella di Canon per l’esplorazione spaziale non è una novità, negli anni scorsi ha già lanciato con successo microsatelliti in orbita. Non solo, perché già nel 2015 aveva presentato Dragonfly – teloscopio astronomico ad alta risoluzione fornito al Dipartimento di Astronomia e Astrofisica dell’Università di Toronto e basato su 10 obiettivi Canon 400mm f/2.8 L IS II.

Redazione fotografia.it
  • Ultime News